Eli Degibri

Sassofonista, compositore e bandleader riconosciuto a livello internazionale, Eli Degibri è un musicista incredibilmente dotato e si è confermato fonte inesauribile di talento artistico sia come compositore che come leader. Noto per le sue esibizioni carismatiche, Degibri è attivo internazionalmente sin dalla metà degli anni Novanta.

Il suo immenso talento è stato raggiunto, plasmato e consolidato dalla condivisione del palcoscenico con musicisti come il pianista leggendario Herbie Hancock (1999-2002), come membro integrale del sestetto; il batterista Al Foster (2002-2011), come elemento della sua leggendaria band, e con gruppi di punta composti da grandi musicisti, che con lui hanno collaborato anche in studio alla realizzazione di album fortemente acclamati dalla critica.

Il suo attuale quartetto è composto da tre giovani e promettenti musicisti: il pianista Tom Oren, il batterista Eviatar Slivnik e il bassista Tamir Shmerling. Il suo penultimo album “Cliff Hangin”, pubblicato alla fine del 2015, ha ricevuto la rara recensione a 5 stelle dalla prestigiosa rivista DownBeat. Mentre ad ottobre 2018 è uscito il suo ultimo magnifico disco: un tributo al leggendario sassofonista Hank Mobley – una delle più grandi fonti di ispirazione per Degibri – e in particolare al capolavoro di Mobley Soul Station.

The internationally recognized saxophonist-composer-bandleader, Eli Degibri, possesses many gifts as a musician. He boasts a seemingly bottomless fount of artistry as a composer and a bandleader. Known for his charismatic performances, Degibri has recorded and performed extensively since the mid 1990s.

Degibri’s immense talents were earned, molded and burnished from sharing stages as an integral member of legendary pianist Herbie Hancock’s sextet (1999-2002) and legendary drummer Al Foster’s band (2002-2011), and leading bands consisting of great musicians, resulting in seven critically-acclaimed recordings under his name.

His current quartet consists of three young, promising and swinging musicians, the pianist Tom Oren, drummer Eviatar Slivnik and bassist Tamir Shmerling.